roma
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Lega Pro

Atletico Roma, Padella a PostPartita.it: "La Juve Stabia non ci fa paura"

L'autore del gol qualificazione si racconta in un'intervista esclusiva a PostPartita.it
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

Emanuele Padella, autore del gol che ha regalato all'Atletico Roma la finale play-off per la Serie B, è stato contattato da PostPartita.it per un'intervista esclusiva, riportata qui sotto in formato integrale.

 

Celli Daniele

www.postpartita.it

 

Emanuele, domenica hai realizzato il gol finora più importante di tutta la tua carriera: quello che può aver cambiato la storia della terza squadra della Capitale. Quali sensazioni hai provato subito dopo la rete?

"Ho provato una gioia indescrivibile. Sono sedici anni che indosso questa maglia e per me che ho solo ventidue anni è stata un'emozione grandissima firmare il gol che è valso la qualificazione in finale. Ora vogliamo far entrare la Roma calcistica nella storia, portandola ad essere la prima città italiana ad avere tre squadre nei due massimi campionati".

Durante questa stagione sei stato impeccabile nella fase difensiva e sorprendentemente perfetto in quella realizzativa, con uno score insolito per un centrale difensivo.

"Per la mia crescita in fase difensiva devo ringraziare Lopez, Incocciati e Chiappara: loro sono stati fondamentali, mi hanno fatto crescere velocemente con i loro insegnamenti, curando ogni particolare del mio ruolo. In fase di realizzazione, invece, mi ispiro a Daniel Ciofani, che in questi ultimi anni mi ha dato una grossa mano spiegandomi bene i movimenti del centravanti".

Ora la testa va a Castellammare. Sei ottimista per la gara di domenica, oppure ti impensierisce giocare davanti ad un pubblico così caldo?

"Loro non ci fanno paura. Già sapevamo di dover giocare in un campo caldo, indipendentemente se dovevamo incontrare la Juve Stabia o il Benevento. Domenica andremo lì e li affronteremo con la massima concentrazione, essenziale in partite importanti come questa, unita al rispetto per una grande squadra come la Juve Stabia".

Hai soltanto ventidue anni e le tue prestazioni non sono certamente da Lega Pro, bensì da categoria superiore. Hai cominciato a riflettere sul tuo futuro post play-off?

"Intanto penso a fare bene con l'Atletico Roma in questa finale play-off. E' ovvio che fa piacere essere accostato a società di Serie A e B. Spero soltanto di prendere al volo ogni occasione che mi si presenterà davanti nella mia carriera, per fare strada e trovarmi un domani a salire su palcoscenici importanti".

Infine, quante possibilità ha l'Atletico Roma di andare in Serie B?

"Purtroppo una finale play-off è sempre difficile da pronosticare, perché entrano in ballo le motivazioni dei singoli giocatori. Credo che, sia il match di andata che quello di ritorno, come accade spesso in gare così intense, verranno decisi da singoli episodi chiave. Proprio per questo dico 50% noi e 50% loro, anche per una questione di scaramanzia".

Grazie Emanuele e in bocca al lupo!

"Crepi, grazie a voi!".

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]