roma
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).

Eccidio nazista

Fosse Ardeatine: Striscione inneggia ai nazisti di via Rasella

Nel giorno della commemorazione delle 335 vittime
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Immagine articolo - Il sito d'Italia

“Via Rasella: onore ai 33 soldati uccisi”. Questo è il contenuto di uno striscione esposto su via Trionfale che inneggia ai soldati tedeschi morti a via Rasella dopo un attacco dei partigiani, avvenimento che portò Hitler ad ordinare l’efferata rappresaglia, adi danni di militari e civili italiani, conosciuta con il nome di “eccidio delle Fosse Ardeatine”. Lo striscione non appare in un giorno qualsiasi, oggi, infatti, ricorrono i 67 anni da quel tragico avvenimento. In mattinata, il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, insieme ad altri personaggi della politica italiana, hanno commemorato le 335 vittime dell'eccidio nazista, con la deposizione di una corona di alloro. Il consigliere comunale Paolo Masini, in merito allo striscione esposto, ha affermato che “una delle pagine più tragiche della storia del nostro Paese e della città di Roma, simbolo della spietatezza dell’occupazione nazista, viene così ricordata con un ignobile gesto che ferisce Roma città medaglia d’oro della resistenza. Un insulto non solo alla memoria storica delle 335 vittime di quel terribile massacro, ma anche a tutti i cittadini romani che hanno rischiato la propria vita per difendere i perseguitati dalle violenze dei nazisti".

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]