roma
skyline
facebook twitter youtube Feed RSS

 

X
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Guerra in Libia

Camporini, NOSTRI JET CAPACI DI BOMBARDAMENTI MIRATI

L'ex Capo di Stato Maggiore della Difesa Vincenzo Camporini commenta la posizione dell'Italia e della coalizione
  • Notice: Undefined variable: node in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
  • Notice: Trying to get property of non-object in theme_fb_social_comments_block_comments_view() (line 116 of /var/www/pressflow/sites/all/modules/fb_social/modules/fb_social_comments/fb_social_comments.module).
Gen. Vincenzo Camporini

Le operazioni militari ''o si fanno o non si fanno. O e' bianco o e' nero, il grigio e' inaccettabile in questo genere di cose''. Questa la posizione dell'ex capo di Stato maggiore della Difesa, Vincenzo Camporini, che, in un'intervista a ''Il Messaggero'', commenta la decisione del governo italiano di partecipare ai bombardamenti Nato in Libia. Secondo Camporini ''l'essere ne' carne ne' pesce e' imbarazzante. Si e' lo stesso corresponsabili ma non si incassano i dividendi. E poi in una stessa coalizione bisogna parlare la medesima lingua. Regole d'ingaggio diverse possono creare problemi e nelle operazioni militari puo' essere pericoloso''. I nostri jet quindi eseguiranno bombardamenti mirati: ''Sui Tornado, sugli Amx e sugli Harrier - spiega il generale - sono montati sistemi di precisione in grado di colpire un obiettivo da distanze di 8-9 miglia con un margine di errore di due metri''. In ogni caso, conclude: ''La fine del regime di Gheddafi non sara' dopodomani. La coalizione dovra' pero' rimanere salda e non dare segni di cedimento. Anche Milosevic aspettava lo sfaldamento degli Alleati. Si arrese solo dopo essersi reso conto che non aveva altre vie d'uscita''

Manda i tuoi comunicati stampa a: [email protected]